Piccoli prestiti per privati, è possibile richiederli anche senza reddito?

  • Home /
  • Piccoli prestiti per privati, è possibile richiederli anche senza reddito?

Piccoli prestiti per privati, è possibile richiederli anche senza reddito?

  • Aprile 11, 2021
  • Posted by Admin
  • 0 comments

Se cercassi piccoli prestiti per privati, seppur tu non possieda alcun reddito, avrai delle opportunità affinché la banca o l’istituto finanziario possa darti fiducia al punto tale da erogarti la somma di denaro desiderata (non superando determinati limiti).

In questa guida vorremmo spiegarti come puoi ottenere l’accesso al credito, se desiderassi una piccola somma di denaro sotto forma di finanziamento, anche se non hai una busta paga o un altro tipo di reddito. Chiaramente, ti servirà un minimo di affidabilità presentando delle garanzie alternative.

In generale i piccoli finanziamenti senza garanzie, sono definibili tali, quando l’ente creditizio consente l’erogazione di una somma di denaro che parte da 500€, fino ad arrivare ai 5.000€. Tuttavia, non mancano i casi in cui ti potrà essere accreditata un sussidio maggiore, massimo 10.000€.

Maggiori saranno le garanzie alternative (di cui ti parleremo) da offrire, più alto potrà essere l’accredito.

Come ottenere i piccoli prestiti per privati senza reddito, con le garanzie alternative

Grazie all’online, la possibilità di scegliere i migliori piccoli prestiti è davvero vasta. Ma prima di poter accedere al credito è indispensabile dirti che per farlo, dovrai dimostrare due tipologie di garanzie alternative, quelle reali oppure le cosiddette “personali”.

Come garanzie reali troviamo quelle pignoratizie o ipotecarie. La prima, per legge è definita come una esecuzione forzata del bene mobile o immobile registrato (soldi su un conto corrente, case, aerei, barche, titoli) e tutto ciò che è di proprietà del debitore.

Nel secondo caso, si tratta di dare il proprio bene mobile o immobile come garanzia qualora si verificasse una insolvenza da parte del debitore. Comprenderai bene, che l’opzione della garanzia reale è quella meno conveniente, poiché spesso le spese per costituirla sarebbero superiori ai vantaggi dello stesso finanziamento.

Le garanzie alternative più diffuse invece, sono quelle personali. Esse si basano sull’interpellazione di un soggetto di terze parti (che può essere un amico oppure un parente), definibile come garante oppure fideiussore.

Entrambe le soluzioni sono molto simili tra loro, la differenza sta che il garante si assicurerà che il debitore non faccia susseguire alcuna insolvenza (in termini di mancato pagamento o ritardi). Il fideiussore invece, a parte lo stesso obbligo del garante, per Legge sarà anch’esso responsabile in toto agli stessi livelli del debitore.

Non sorprenderti se la banca o ente creditizio dovesse obbligarti a sottoscriverti una delle loro assicurazioni. Solitamente esse sono opzionali, tranne nei casi in cui il contratto riguarda appunto un piccolo prestito tra privati senza reddito, che darebbe a loro una tutela in più in caso di insolvenza.

Quali finanziarie propongono i migliori e piccoli finanziamenti senza busta paga

Una accortezza che non deve mai mancare quando cerchi piccoli finanziamenti per privati e senza busta paga o reddito, è quella di accertarti dei tassi di interesse. A volte le banche ne approfittano, proponendo dei costi finali talmente elevati che vanno oltre il massimo consentito, definendosi poi usura bancaria.

Abbiamo voluto elencarti i migliori prestiti delle banche o enti finanziarie più affidabili e che spesso propongono delle condizioni molto vantaggiose. Eccole di seguito:

  • Younited;
  • Findomestic;
  • Agos;
  • Cofidis;
  • Unicredit;
  • Prestito Special Cash PostePay.

Ogni banca ha un contratto individuale, prima di sottoscriverlo apportando la tua firma, ti suggeriamo di leggere minuziosamente le condizioni riportate in esso per non cascare in possibili raggiri o fraintendimenti.

Piccoli prestiti per studenti che non hanno un lavoro

Un’altra categoria in cerca di piccoli prestiti è quella degli studenti universitari. Se tu lo fossi o sei genitore di un universitario, sappi che c’è la possibilità di poter accedere al credito anche senza che lo studente abbia un lavoro.

Lo stesso principio vale per quei giovani in cerca di finanziamenti che hanno un lavoro stagionale o saltuario, ed in assenza di busta paga avrebbero difficoltà a presentare le dovute garanzie. In questo caso, occorrerà che uno dei genitori presenti la sua documentazione reddituale alla banca creditrice.

L’ideale è ricorrere al finanziamento d’onore. Si tratta di una particolare forma di sussidio, che consente al giovane studente di poter godere di una cifra di denaro, destinata esclusivamente a terminare il suo percorso di studi. Ad esempio per pagare la retta dell’Università, comprare libri o altre esigenze attinenti alla sua formazione.

La peculiarità del prestito d’onore è il suo piano di ammortamento. Quest’ultimo è previsto soltanto quando il giovane pur senza reddito, termina il suo percorso studi ed è pronto ad iniziare la sua carriera lavorativa.

In conclusione hai potuto osservare la fattibilità di poter richiedere dei piccoli prestiti per privati pur non avendo un reddito o una documentazione pertinente alla propria situazione finanziaria, come quella della busta paga.

Hai ancora dubbi o domande? Puoi commentare questo articolo per ricevere una risposta alle tue perplessità.

Guide dettagliate come quelle di Prestitimag.it sono sicuramente un ottimo punto di partenza per capire se e come richiedere un piccolo finanziamento anche di soli 2000€-2500€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *