Come scegliere la pavimentazione adatta per la nostra abitazione

  • Home /
  • Come scegliere la pavimentazione adatta per la nostra abitazione

Come scegliere la pavimentazione adatta per la nostra abitazione

  • Febbraio 16, 2021
  • Posted by Admin
  • 0 comments

La scelta della pavimentazione: da cosa dipende?

La scelta della pavimentazione è un passo importante nell’allestire la propria abitazione. Trattandosi di un lavoro destinato a durare nel tempo, una scelta sbagliata potrebbe rivelarsi notevole fonte di frustrazione, vista la difficoltà di porvi rimedio nel breve periodo.

Per orientarsi verso la scelta più adatta alle nostre esigenze dovremmo tener conto di tutte una serie di fattori: i nostri gusti personali, la destinazione di utilizzo, la presenza di bambini o animali, il budget a disposizione, etc.

Andiamo pertanto a vedere assieme quali sono le soluzioni più in voga, esaminando insieme i vantaggi offerti da ognuna.

I materiali più utilizzati

Uno dei materiali più largamente utilizzati per realizzare non solamente pavimentazioni ma anche rivestimenti è senza dubbio il gres porcellanato. Questo materiale, grazie ai trattamenti a temperature elevatissime, raggiunge un grado di resistenza molto alto. Sono senza dubbio consigliati nel caso in cui siano presenti bambini ed animali, in quanto non si graffiano facilmente e si puliscono facilmente.

Il gres smaltato presenta uno strato protettivo ulteriore in quanto non assorbe alcun liquido che potrebbe penetrare nelle microporosità, rovinandolo indelebilmente. In gres sono oggi disponibili piastrelle che riproducono l’effetto di ogni tipo di materiale naturale. Potremo sfruttare tutti i vantaggi offerti dal gres con l‘effetto estetico del legno, della pietra o del marmo, solo per fare qualche esempio. Vengono spesso utilizzati anche per realizzare rivestimenti esterni.

Il parquet. Alzi la mano chi rimane indifferente ad una pavimentazione in puro legno. Le sue venature naturali, la colorazione calda e l’effetto micro-ondulato che si percepisce quando camminiamo scalzi su un parquet donano delle sensazioni incomparabili con qualsiasi altro materiale. Solitamente questo tipo di rivestimento viene posizionato nelle stanze che non richiedono un passaggio frequente, come il salotto o la stanza da letto. Si rivela invece meno indicato per il bagno o per la cucina a causa della tendenza naturale del legno ad assorbire l’umidità, anche se in commercio esistono dei trattamenti che li rendono maggiormente resistenti.

I rivestimenti e le pavimentazioni in cotto conferiscono calore agli interni, dal sapore tipicamente mediterraneo. Viene utilizzato spesso nelle cucine, anche per il rivestimento delle cucine in muratura. Il cotto antico, in particolare, presenta irregolarità tipiche dovute alla lavorazione artigianale, cosa che si rivela un elemento di pregio, e non un difetto. Il suo impiego è perfetto sia per gli interni in stile rustico che per rivestire verande e zone relax all’interno di un giardino.

Il microcemento è uno dei materiali più innovativi e che sta prendendo sempre più piede nella realizzazione sia di rivestimenti interni che esterni. In fase di lavorazione consente di dare vita a rilievi e disegni di ogni genere. Offre diversi vantaggi, tra cui il fatto di poter essere steso anche su una pavimentazione già esistente, andando a formare uno strato compatto e resistente. E’ possibile inoltre scegliere tra decine di colorazioni diverse. Estremamente resistente e facile da pulire, possiamo definirlo uno dei materiali di rivestimento più versatili ed originali, per dare vita a pavimentazioni uniche e personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *