Riapertura degli stadi e palasport, ecco le disposizioni

  • Home /
  • Riapertura degli stadi e palasport, ecco le disposizioni

Riapertura degli stadi e palasport, ecco le disposizioni

  • Settembre 22, 2020
  • Posted by Admin
  • 0 comments

Dopo il rientro in campo di giocatori e atleti anche i tifosi possono tornare a sedersi per seguire le partite e le squadre preferite. Certo, per il Coronavirus molte cose che si facevano prima al momento sono vietate. Ad esempio, bandiere e striscioni non possono essere portati perché chi segue la partita ha l’obbligo di stare seduto e non alzarsi mai.

Lo Stadio Olimpico e altri stadi sono stati aperti al pubblico con un ingresso fino a mille persone, in Veneto il numero di tifosi è più o meno simile con differenza tra spazi pubblici e aperti. La disposizione firmata da Zaia e che ha fatto discutere i ministri Boccia, Speranza e Spadafora indicano queste cifre:

mille persone negli impianti all’aperto

700 persone negli impianti chiusi.

Come cambierà la vita dei tifosi all’interno degli stadi?

Non si sa ancora come gli stadi e i palazzetti sport organizzeranno prevendite o vendite biglietti, sicuramente ci saranno delle attenzioni molto severe. Infatti, il tifoso per essere tutelato dal rischio di Coronavirus deve seguire delle indicazioni molto strette. Innanzitutto ha un posto assegnato con distanza di un metro sia da altre persone accanto lateralmente, sia davanti che dietro.

Il tifoso deve indossare la macherina quando entra, quando esce, nel percorso di raggiungimento del suo posto o per uscire o andare al bagno. La partita la potrà seguire seduto e senza mascherina, vietato alzarsi, andare da altri tifosi, creare assembramenti.

Se queste disposizioni non sono già abbastanza dovete aggiungere il controllo della temperatura all’entrata dello stadio, il controllo digitale della distanza tra i tifosi, un servizio steward specifico tra gli spalti per controllare che chi ha prenotato il posto segua le regole e non si sposti.

Per i bookmaker la mancanza di eventi sportivi è un ricordo, per ora

Seguendo i bookmaker italiani ed esteri, si è potuto constatare come la mancanza di eventi sportivi a causa del Coronavirus abbia inciso molto ed economicamente sia sulle squadre che sulle società collegato allo sport. Con la ripresa delle partite e delle gare, i bookmaker hanno potuto riportare le quote, sono ritornati gli scommettitori di un tempo. Della pandemia rimane la scoperta e l’investimento su servizi alternativi, ad esempio sugli sport da tavolo che potevano essere portati avanti anche con l’emergenza sanitaria in corso. L’investimento sugli esports e sui virtuals sport, i videogiochi ispirati al calcio o i classici condotti in maniera sportiva e professionale hanno attirato tantissimi curiosi e persone interessate a seguirli e scommettere.

Purtroppo, sono cambiate moltissime cose nei camponati nazionali e internazionali, molti giocatori sono in cura per il Covid o sono in quarantena. La situazione non è semplice e non lo sarà dato che è prevista una seconda ondata di contagi legata alla stagione fredda.

Come scegliere un buon bookmaker straniero online?

Le partite importanti si possono seguire online abbinando un abbonamento, ad esempio alla piattaforma streaming Danz, l’iscrizione ad un buon bookmaker che offre quote interessanti sugli esiti sportiv.

campobet.eu.com è una piattaforma estera conosciuta, offre tantissime quote e tutti i giorni ha una lista lunghissima di eventi live da seguire. Inoltre, per chi si iscrive c’è la possibilità di richiedere i bonus di benvenuto e promozionali, offerti non appena si effettua il primo deposito per giocare. Diventando scommettitori abituali si scopriranno altre promozioni e bonus, se qualche volta perdete non rinunciate alla possibilità di poter recuperare le perdite grazia al cashback mensile o settimanale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *