Trieste sgambetta Milano: primo k.o. il derby è della Virtus

  • Home /
  • Trieste sgambetta Milano: primo k.o. il derby è della Virtus

Trieste sgambetta Milano: primo k.o. il derby è della Virtus

  • Gennaio 31, 2017
  • Posted by Admin
  • 0 comments

Basket: Il derby è della Viirtus

Un campionato dove per la prima volta festeggia l’Allianz a Bologna, infatti senza Shields, Delaney, Rodriguez e Hines e Datome in panchina, la squadra pare cade contro appunto l’Allianz. Trieste risulta essere al completo, mentre Milano ha Shields che è bloccato dall’infortunio al polso. Su casinò non aams sicuri, è possibile trovare tutte le novità del derby. Inoltre anche tutte le novità che s desidera sapere sul mondo del basket. Il Real Madrid, nel frattempo ha Datome in panchina, Delaney, Rodriguez e Hines che resta fuori deciso dal coach Ettore Messina. La tripla di Alviti porta un punteggio di 5-0 di Milano. In seguito il 2/2 da tre punti di Banks e di Konate che oltretutto mettono in difficoltà L’Armani scende sotto con un punteggio di 11-7. Messina, intento ad alzare il quintetto chiude il primo quarto con Banks per un punteggio di 16-14.

Tentativo di scappare

L’Allianz infatti tenta di scappare verso al  secondo quarto, ma Bentil con due triple consecutive e con Biligha raggiungono il 23-28. Nel frattempo la squadra di Trieste va avanti dove sgorga il canestro di Mian. Di qui, arriva in pareggio anche Grant raggiungendo a pieno il punteggio con 38-38 verso la fine del primo tempo. Però oltre che allo sport e al basket, se può interessare qui, c’è di quando ci sarà l’apertura degli stadi per vedere di nuovo tutte le partite dopo il fermo a causa del covid. Le triple nel secondo tempo, fanno sì che i sette punti di Davis, vanno a bloccare l’Allianz, fino ad arrivare ad un punteggio di 48-49. Naturalmente si trova in vantaggio l’Armani che con il gioco va a da tre punti con Alviti, giungendo al punteggio di 53-59 con cui si chude. Nello stesso tempo, è Banks che alla fine porta ad esplodere la squadra dell‘Allianz Dome con un’ottima tripla raggiungendo l punteggio 66-66. Inoltre da qui un mini supplementare appena dopo il time out che è stato richiesto da Messina. Dopotutto però, il gioco è ancora nelle mani della squadra fno a che non c’è  la tripla di Fernandez.  Ci sono errori che sono stati fatti su ambedue i lati del campo, infatti Milano pare che non stia segnando più, e resta con un punteggio fermo a 69-66. Un fallo su Fernandez  e Hall dove non rientra la tripla di Daniels.

Il derby

Il derby va alla Virtus , anche se si è resa sofferente verso la Fortitudo. Infatti, con la tripla di Teodosic la squadra arriva ad essere campione d’Italia, con il successo a -2 punti con Milano. La Virtus ha costretto la Fortitudo al time out, nel frattempo la Effe  rientra grazie a Durham e Feldeine. Dopo Teodosic, con  la tripla,  Beli compie molti  errori. Per la Virtus è una’ottima sfida, mentre per la Fortifudo una  fatica, anche se ha una ripresa con Aradori e Benzing raggiungendo il punteggio di 41-45 Inoltre, le triple di Ruzzier e Alexander riescono portare avanti il gioco. Infatt tutto prende la forma di un duello, dove Aradori segna un 3+1. Di lì, Re Milos regala una tripla. Nel frattempo Scariolo pare tornato addrittura ad allenare il derby dopo oltre 25 anni. Dopotutto il successo è della Virtus.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.